Alterazioni atipiche e borderline

Definizioni di ‘borderline’ e di ‘atipico’

Nella classificazione BSCC“il termine BNC[borderline nuclear change- alterazione nucleare borderline]è usato nella categoria in cui c’è l’effettivo dubbio se quelle alterazioni siano o meno neoplastiche.” (Denton et al. 2008).

Da quando il Sistema Bethesda fu introdotto (Kurman & Solomon 1988) la categoria ‘cellule atipiche di significato inderminato’ (ASCUS) ha incluso “cellule per cui una una intrepretazione affidabile di SIL non si possa effettuare  sebbene le cellule contengano caratteristiche che sono più marcate delle sole alterazioni reattive”.

Perciò le definizioni originali di queste parole sono sufficientemente simili tra loro per considerarle sinonimi.

La categoria “Cellule squamose atipiche” (ASC) è attualmente divisa in una maggioranza che sconfina in LSIL, definito come ASC di significato indeterminato (ASC-US), e una minoranza in cui le alterazioni non possono escludere HSIL’ (ASC-H). (Nayar & Solomon 2004).

Il Sistema BSCC definisce ‘alterazioni borderline in cellule squamose, non altrimenti specificate (NOS)’ allo stesso modo dell’ ASC-US e riconosce un piccolo gruppo di alterazioni borderline in cui ‘la discariosi di alto grado non può essere esclusa’, che autorizza l’immediato invio alla colposcopia.

Le parole ‘borderline’ e ‘atipico’ sono usate quando c’è effettivamente un dubbio se quelle alterazioni siano neoplastiche o reattive.

Mentre l’ASC-US e il borderline sconfinano nell’LSIL, una minoranza, definita ASC-H non può escludere l’ HSIL o il tumore.

 

ASC-US / Alterazioni borderline nelle cellule squamose, NOS

Nella maggioranza dei preparati citologici, un esperto citotecnologo o il patologo possono distinguere tra cellule epiteliali benigne e LSIL, con sufficente confidenza per redigere un referto definitivo.

Ci sono due situazioni in cui la categoria ASC-US viene applicata:

  • Alterazioni citoplasmatiche che suggeriscono HPV con un minimo cambiamento nucleare.
  • Preparati citologici in cui è effettivamente difficile distinguere le alterazioni nucleari benigne, reattive o degenerative da un LSIL.

ASC-H / Alterazioni borderline, non esclusa discariosi di alto grado.

Questi termini sono usati per le alterazioni, spesso in poche cellule, dove è difficile distinguere cambiamenti benigni reattivi o metaplastici da HSIL, AIS o addirittura dal tumore infiltrante.

Le ragioni più comuni per questo problema sono la distinzione tra i) metaplasia squamosa immatura e HSIL/displasia moderata/discariosi e ii) gruppi cellulari ipercromatici affollati di cellule metaplastiche o ghiandolari da HSIL/discariosi severa o AIS.

Nella maggior parte dei preparati citologici un esperto citotecnologo o patologo riesce a distinguere tra cellule epiteliali benigne e LSIL, HSIL, AIS o neoplasia con sufficente confidenza per redigere un referto definitivo.

 

AGC / Alterazioni borderline delle cellule endocervicali

Le cellule ghiandolari possono presentare difficoltà particolari in citologia i) nella distinzione tra cellule endocervicali benigne e neoplastiche, ii) nella distinzione delle cellule endocervicali neoplastiche (AIS) dall’HSIL e iii)nel riconoscimento di alterazioni benigne e neoplastiche in cellule ghiandolari non cervicali includendo le cellule endometriali.

Tabella 9b-1. Correlazione semplificata tra Bethesda, UK eSistema Bethesda modificato australiano per la citologia atipica /borderline  


Cellule squamoseatipiche

Cellule ghiandolariatipiche

 

Il Sistema Bethesda

ASC-US

ASC-H

AGC NOS

AGC, neoplasia

Il sistema UK

Alterazioni borderline in cellule squamose NOS

Alterazioni borderline, non esclusa discariosi di altogrado

Alterazioni borderline delle cellule endocervicali

Sistema Bethesda modificato (Australia)

Possibile LSIL

Possibile HSIL

Cellule endocervicali atipiche di significato indeterminato

Cellule ghiandolari atipiche di significato indeterminato

 

ASC-US, cellule squamose atipiche di significato indeterminato; ASC-H, cellule squamose atipiche, non può essere esclusoHSIL; LSIL, lesione intraepiteliale squamosa di basso grado; HSIL, lesione squamosa intraepiteliale di alto grado; NOS, non altrimenti specificato.

X